8

17/07/2018

RIMODULAZIONE ONERI CONSORTILI – DELIBERA C.D. N. 213 DEL 06/07/2018

Con Deliberazione n.213 del 06/07/2018 il Comitato Direttivo ha stabilito una rimodulazione degli oneri istruttori, perfezionando le casistiche previste, al fine di ottenere una riduzione complessiva degli oneri a carico delle aziende.

I nuovi oneri, che si applicano a tutte le istanze a decorrere dalla data di loro approvazione, sono i seguenti, oltre IVA:

  1. Nuovo insediamento su lotto di proprietà:

€ 1,30 x mq di lotto

  1. Nuovo insediamento mediante esproprio

€ 3,90 x mq di lotto

  1. Varianti rilevanti

€ 0,30 x mq di lotto, con minimo € 750,00 per i primi 15’000 mq di lotto

€ 0,15 x mq di lotto per la restante superficie

con le seguenti precisazioni:

  • tali oneri si applicano agli insediamenti già ultimati, come previsto da nulla osta concesso

  • in caso di varianti con ampliamento di lotto la porzione aggiunta al lotto viene calcolata come nuovo insediamento;

  1. Varianti rilevanti in corso d’opera

€ 0,10 x mq di lotto, con minimo € 500,00

con la precisazione che la variante s’intende in corso d’opera se è ancora in corso di validità il titolo edilizio o viene richiesta entro i termini stabiliti dalla Convenzione per la richiesta del titolo edilizio

  1. Frazionamento con nuovo insediamento

€ 1,30 x Su/Uf, con minimo € 750,00

dove:

Su = Superficie singola unità immobiliare

Uf = Indice di utilizzazione fondiaria del lotto

  1. Frazionamento senza nuovo insediamento:

€ 0,30 x Su/Uf, con minimo € 500,00 per i primi 15’000 mq di lotto

€ 0,15 x mq di lotto per la restante superficie

dove:

Su = Superficie singola unità immobiliare

Uf = Indice di utilizzazione fondiaria del lotto

con la precisazione che i criteri di cui ai punti 4 e 5 si applicano anche alle singole unità immobiliari degli insediamenti plurimi

  1. Subentri, cessioni o trasferimenti nell’invarianza attività

Si applicano, secondo i casi (insediamenti in lotti interi o frazionati), le tariffe previste al punto 3 o al punto 5 condizione che l’attività in oggetto sia stata esercitata dalla Ditta uscente e venga esercitata dalla Ditta entrante per almeno 12 mesi nel lotto in questione; l’eventuale variazione o ampliamento dell’attività entro il termine precedente verrà considerata alla stregua di un nuovo insediamento.

  1. Proroghe, completamenti e istanze riguardanti le infrastrutture di proprietà dell’Ente diverse dal successivo punto 9

€ 500,00

  1. Altre varianti minori non ricomprese nei precedenti punti, allacci e sopralluoghi

€ 300,00

  1. Altre istanze non ricomprese nei punti precedenti che non riguardano un insediamento produttivo

€ 200,00

Per la presentazione delle istanze di cui al precedente elenco che vanno dal punto 1) al punto 7) dovrà essere effettuato il versamento a favore del Consorzio di € 500,00, oltre IVA, a titolo di acconto o saldo degli oneri istruttori, mentre per le istanze dal punto 8) al punto 10) dovrà essere effettuato un versamento pari all’importo fisso degli oneri, oltre IVA. Tali versamenti verranno incamerati dall’Ente a prescindere dall’esito dell’istruttoria.

Il versamento di cui sopra dovrà essere effettuato tramite bonifico intestato all’IBAN  IT65V0311115201000000004813

Nella causale dovrà essere riportata la PARTITA IVA della Ditta(*) e il punto dell’elenco in cui ricade l’istanza per la quale vengono corrisposti gli oneri (ad es.: “Punto 1” per istanze di nuovo insediamento su lotto di proprietà, “Punto 5” per istanze di frazionamento con nuovo insediamento e così via).

(*) CHE EFFETTUA L’ISTANZA

N.B. E’ importante ai fini della tracciabilità dei flussi finanziari che il versamento sia collegato alla ditta titolare del nulla osta all’insediamento a cui sarà inviata regolare fattura.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Per la presentazione delle istanze di cui al precedente punto a) dovrà essere essere effettuato versamento a favore del Consorzio di € 500,00 OLTRE IVA COME PER LEGGE, su UBI BANCA IBAN: IT65V0311115201000000004813 a titolo di acconto o saldo degli oneri istruttori, che verranno incamerati dall’Ente a prescindere dall’esito dell’istruttoria.

 IMPORTANTE: UNA VOLTA EFFETTUATO IL PAGAMENTO DOVRA’ ESSERE INVIATO FAX (089335450) O EMAIL ( casi@asisalerno.it  – casi@pec.asisalerno.it) CONTENENTE:  ESTREMI DEL VERSAMENTO E DATI FISCALI DELLA DITTA ( PARTITA IVA DOMICILIO RECAPITI ECC.)

 N.B. Per la documentazione da allegare si veda sezione MODULISTICA